GREEN SHIPPING SUMMIT

Innovazioni tecnologiche, best practices organizzative e nuovi carburanti per l’efficienza energetica ed ambientale del trasporto marittimo e dei porti

A cura di Wista Italy

Quarta Sessione

Green Shipping: sostenibilità come leva di sviluppo tra impresa e logistica

 

Venerdì 28 settembre

Ore 14:00 – 15:30

Sala Calipso, Centro Congressi della Stazione Marittima, Napoli

Premessa

Le problematiche relative alla riduzione dell’impatto ambientale del trasporto merci nei porti del mondo rivestono una notevole importanza nell’ambito degli interventi volti a rendere più sostenibili le attività industriali e di servizio a supporto delle realtà portuali.

A livello globale si stanno sempre più diffondendo nuove soluzioni tecnologiche e prassi organizzative che permettono da una parte di valutare gli impatti di filiere di trasporto e di movimentazione delle merci e dall’altra promuovere iniziative concrete di efficientamento energetico.

La tavola rotonda coinvolgerà diversi attori della filiera, terminalista, armatore, operatore logistico, provider tecnologico, decisore pubblico, think tank che testimonieranno come il settore si sta attrezzando e quali best practices sono presenti sia in Italia che in Europa.

I relatori discuteranno di un cambio di paradigma per convertire quelli che ad oggi sono ancora visti come vincoli normativi (normative IMO, direttive europee) in opportunità per la competitività del settore marittimo/portuale. Molti sono i progetti finanziati dall’Unione Europea sul tema e molte le compagnie internazionali che hanno adottato green policy, tuttavia rispetto anche ad altri segmenti di mercato (per esempio la logistica urbana) il settore portuale ha ampi margini di miglioramento.

In questa sfida, big data, internet of things rappresentano un efficace strumento per lo sviluppo di sistemi di monitoraggio e predizione ed è importante garantire alle varie categorie di operatori portuali il semplice accesso a informazioni complesse, garantendo tempi di intervento più rapidi rispetto ad eventuali criticità per i lavoratori e per l’ambiente. Tuttavia senza un reale coinvolgimento del personale presente in banchina e nel trasporto e una capacità anche tecnica del decisore portuale (pubblico e privato) si rischia di ritardare il raggiungimento degli obiettivi europei. 

 

Saluti di benvenuto

Daniela Aresu, Presidente Wista Italy, Avvocato marittimista in Cagliari

Despina Panayiotou Theodosiou, Presidente di Wista International e CEO, Tototheo Maritime

TAVOLA ROTONDA

Chairman

Daniele Testi, Presidente, SOS Logistica

I “Green Efforts” ed il ruolo dei terminal portuali
Raffaella Del Prete, Socia Wista e Manager, Terminal Reefer Vado Ligure

I “Green Ports”
Massimo Deiana, Presidente, Autorità di Sistema Portuale della Sardegna

Claudia Marcolin, Socia Wista e AD, DBA Lab

I “Green Shipowners”: Necessità o virtù
Manuela Bottiglieri, Manager Legal Department, Giuseppe Bottiglieri Shipping Company

DOMANDE

15:30 Chiusura dei lavori

 

* in attesa di conferma
** in corso d’invito
Italiano